Associazione Scout Indipendent
Home > Storia dello Scoutismo > Le chiacchierate al fuoco di B.P.
Ricerca
Nascita del Gruppo
Statuto
Regolamento Generale
Assicurazione
Che cos'è la zona ed il nostro progetto
Diario delle attività
La nostra sede
Ultimo discorso di B.P.
Le attività ed i programmi
Diario delle attività
Archivio 2004-2005
Archivio 2005-2006
Archivio 2006-2007
Archivio 2007-2008
Archivio 2008-2009
Archivio 2009-2010
Archivio 2010-2011
Archivio 2011-2012
Archivio 2012-2013
Archivio 2013-2014
Idee e programmi per escursioni e campeggi
Album fotografico
Presentazione Gruppo SCOUT
Il servizio alla città
Iscrizione
Simbologia, distintivi, uniforme, Centro Forniture e costi
Bacheca di zona
Storia dello Scoutismo
Storia di B.P.
Perchè lo Scoutismo?
Le chiacchierate al fuoco di B.P.
Tecniche Scout
Simbologia Scout
Checklist
Campismo
Canti scout
Link Scout
CONTATTACI

Sitengine - Telemar

Le chiacchierate al fuoco di B.P.
“Lo Scoutismo per i Ragazzi” dunque non è un vero libro di testo ma una raccolta di chiacchierate al fuoco dove B.P. annota tutte le sue esperienze da trasmettere ai giovani.
La parola “scoutismo” significa il lavoro e le doti dei pionieri, degli esploratori. Consegnando ai ragazzi gli elementi di questo insegnamento noi offriamo un sistema di giochi ed esercizi che va incontro ai loro desideri ed ai loro istinti e li impegna ad una vita attiva all’aria aperta... abitua a conoscerla da sé e fare i lavori manuali, rende il giovane disciplinato... in una parola sviluppa il “carattere” e questo è più essenziale di qualunque altra cosa perché il ragazzo riesca a farsi strada nel mondo. Il principio sul quale lo scoutismo lavora è quello di incoraggiare il ragazzo ad educare se stesso invece di essere educato... Dal punto di vista morale il nostro scopo è solo quello di fare delle nuove generazioni di buoni cittadini.
Noi non ci interessiamo della religione del ragazzo di qualunque genere essa sia, benché lo incoraggiamo a praticare la religione alla quale appartiene...”
Baden Powell

Chiacchierata n. 1:
gli esploratori in tempo di pace – Kim e la sua storia – gli esploratori di Mafeking.
Chiacchierata n. 2:
è un sommario di istruzione scoutistica. Praticamente un contenuto tecnico con spiegazioni morali del patriottismo ed il valore della bandiera nazionale. In appendice il racconto dell’assassino di Elsdan.
Chiacchierata n. 3:
contiene la Legge e la Promessa nonché il valore della cerimonia dell’investitura.
Chiacchierata n. 4:
uniforme e canti e descrive il sistema di pattuglia con giochi vari utili allo scout.
Chiacchierata n. 5:
tratta della vita all’aperto, di alpinismo, orientamento e del tempo atmosferico.
Chiacchierata n. 6:
esploratori nautici ed avieri (il capitolo sulle notizie del volo di allora sono molto curiose ed interessanti in rapporto alle conoscenze di oggi).
Chiacchierata n. 7:
informazioni sui segnali e comandi con i nuovi mezzi di segnalazione (il telefono cellulare non esisteva ancora).
Chiacchierata n. 8:
nodi, calcolo delle altezze, nozioni varie di pionierismo.
Chiacchierata n. 9:
campeggio: come costruirlo e come usarlo; orari e programmi del campo; servizi igienici e fuochi da campo.
Chiacchierata n. 10:
cucina da campo, pulizia al campo, come fare il pane.
Chiacchierata n. 11:
osservazione: i segni della natura.
Chiacchierata n. 12:
tracce umane e animali, come seguire le tracce.
Chiacchierata n. 13:
imparare la deduzione, il ragionamento deduttivo.
Chiacchierata n. 14:
vita nei boschi, come nascondersi, come osservare, giochi di pedinamento.
Chiacchierata n. 15:
gli animali, le loro abitudini, giochi scout.
Chiacchierata n. 16:
le piante, come riconoscerle e catalogarle.
Chiacchierata n. 17:
cura del corpo ed igiene personale; esercizi fisici; come si diventa forti.
Chiacchierata n. 18:
abitudini salutari, fumo e alcool, come mantenersi sani.
Chiacchierata n. 19:
medicina da campo e prevenzione delle malattie, corretta nutrizione e vestiario, uso del bastone scout.
Chiacchierata n. 20:
cavalleria verso gli altri, cortesia verso le donne, i cavalieri erranti.
Chiacchierata n. 21:
autodisciplina, obbedienza, coraggio onore e allegria.
Chiacchierata n. 22:
religione, economia, come progredire con spirito cavalleresco.
Chiacchierata n. 23:
salvataggio, atti di eroismo, ricompense al valore civile (è la prima notizia sulla futura protezione civile n.d.r.).
Chiacchierata n. 24:
come comportarsi in caso di disgrazie o emergenze.
Chiacchierata n. 25:
aiutare gli altri, primi soccorsi, annegamento, trasporto di malati.
Chiacchierata n. 26:
patriottismo, la Patria, il Governo ed il Re.
Chiacchierata n. 27:
l’Impero Britannico, i domini, l’Impero Coloniale (siamo nel 1908!).
Chiacchierata n. 28:
la fratellanza mondiale, il Jamboree (riunione mondiale degli scout).


L’ultimo messaggio di B.P.

Cari scouts, se avete visto la commedia Peter Pan vi ricorderete che il capo dei pirati ripeteva ad ogni occasione il suo ultimo discorso per paura di non avere il tempo di farlo quando fosse giunto per lui il momento di morire davvero. Succede press’a poco lo stesso anche a me e per quanto non sia ancora in punto di morte quel momento verrà un giorno o l’altro; così desidero mandarvi un ultimo saluto, prima che ci separiamo per sempre.
Ricordate che sono le ultime parole che udrete da me, meditatele.
Io ho trascorso una vita felicissima e desidero che ciascuno di voi abbia una vita altrettanto felice.
Credo che il Signore ci abbia messo in questo mondo meraviglioso per essere felici e godere della vita. La felicità non dipende dalle ricchezze né dal successo nella carriera, né dal cedere alle nostre voglie. Un passo verso la felicità lo farete conquistandovi salute e robustezza finchè siete ragazzi, per poter “essere utili” e godere la vita pienamente, una volta fatti uomini.
Lo studio della natura vi mostrerà di quante cose belle e meravigliose dio ha riempito il mondo per la vostra felicità. Contentatevi di quello che avete e cercate di trarne tutto il profitto che potete.
Guardate al lato bello delle cose e non al lato brutto.
Ma il vero modo di essere felici è quello di procurare la felicità agli altri. Procurate di lasciare questo mondo un po’ migliore di quanto lo avete trovato e quando suonerà la vostra ora di morire potrete morire felici nella coscienza di non avere sprecato il vostro tempo, ma di avere “fatto del vostro meglio”.
“Siate preparati” così a vivere felici ed a morire felici: mantenete la vostra promessa di esploratori, anche quando non sarete più ragazzi, e Dio vi aiuti in questo.
Il vostro amico
Baden Powell (autografa)



NOTA: queste notizie sono tratte dalla versione originale di B.P. edita da SALANI a Firenze nel 1947, volutamente citata affinché si possa capire il messaggio originale nella sua integrità.
Non intendiamo infatti con la nostra iniziativa dare nuove interpretazioni al metodo di B.P., troppe ce ne sono a tutt’oggi, ma applicare il messaggio alla lettera ancora una volta secondo le nostre possibilità e “facendo del nostro meglio”.
I Capi Scout del Gruppo





copyright © 2003-2010 Gruppo Scout Vicenza - P.IVA 00609120241
MAPPA SITO INFO